CURA DEL GIOIELLO

I nostri accessori sono realizzati in ottone galvanizzato, vale a dire che il gioiello è interamente composto in ottone al quale sono stati applicati strati superficiali di metalli preziosi, totalmente anallergici in quanti privi di nichel. 

L’ottone  è una lega color oro nichel free costituita essenzialmente da rame e zinco, il cui principale vantaggio è che non si rovina. Con il tempo potrà ossidarsi, come tutti i metalli, del resto, e forse diventare un po’ più scuro, ovvero ossidarsi.

L'ottone non si rovinerà bagnandolo, tuttavia lo strato di oro, palladio, rutenio o altri metalli preziosi dai quali viene rivestito l'accessorio potrebbe col tempo usurarsi.

Ma cosa è l’ossidazione? È un processo naturale che coinvolge i metalli che entrano in contatto con l’ossigeno e sostanze ossidanti (sudore particolarmente forte, cloro, alcuni prodotti cosmetici)
Soprattutto, però, è un processo reversibile perché basterà lavare e lucidare il metallo affinché torni come prima. Naturalmente, velocità e intensità di questo processo dipenderanno dall’ambiente in cui l’ottone si troverà. La pelle di ognuno di noi, ad esempio, ha secrezioni differenti, per cui a qualcuno un gioiello in ottone ossiderà poco o nulla, ad altri più velocemente.

Si può verificare un rilascio di colore verde scuro sulla pelle in presenza di sudore particolarmente strong. Si tratta di una patina di ossidazione, tutto fuorché tossica e lavabile con acqua e sapone. 

La cura del gioiello quindi è principalmente legata al mantenimento della sua superficie preziosa, evitando di esporlo ad agenti chimici ecc.

Lo staff